venerdì 16 marzo 2012

Vibracolori, il mio racconto per Noein


Vibracolori è il mio nuovo racconto pubblicato su Noein e illustrato magistralmente da Tristam Strauss. Seguendo il link o cliccando sull'immagine al lato, se ne avete voglia, se vi fa piacere, potete leggerlo. Inoltre, potete anche scaricare gratuitamente il pdf, costruito, impaginato e pubblicato con grandissima attenzione.
Ringrazio i nachtbummler e in particolare Tristam Strauss e Diego Mazzo per questo splendido lavoro grafico e, soprattutto, per avermi ospitato nel loro spazio virtuale, oltre che sulla rivista cartacea.
Spero che le mie parole siano all'altezza della situazione.

Vibracolori è un racconto sulla musica, i suoni, i colori, il silenzio e la solitudine. Le immagini di Tristam Strauss hanno perfettamente colto la cosa, raggiungendo effetti coloristici davvero degni di nota. 

Vi auguro buona lettura.

18 commenti:

Elisa ha detto...

Wow! Mi sono emozionata, davvero!! Scrivi benissimo... :)

Veronica Mondelli ha detto...

Grazie mille, Elisa, sei gentilissima. Spero che le illustrazioni ti siano piaciute!

Elisa ha detto...

Sì, mi sono piaciute anche quelle... il problema è che accanto a uno scritto così magnifico... bè, sfigurano un po', nonostante siano fantastiche...

Veronica Mondelli ha detto...

Ti ringrazio ancora per le parole che usi nei miei confronti. Aggiungo solo una piccola cosa, se mi permetti: l'intento mio e di Tristam era quello di realizzare immagini non accessorie, ma che interpretassero il mio racconto e che tirassero fuori dalle mie parole sfumature non subito visibili. Insomma, Tristam ha fatto il critico letterario...! :) ciao e a presto, carissima!

Elisa ha detto...

Se è così, l'intento è riuscito! :)

Mari da solcare ha detto...

Sei brava, Veronica. Dentro di me un caleidoscopio muto di emozioni, dopo averti letto e “sentito”. Bellissime anche le immagini. Sei davvero preziosa. Grazie!

Veronica Mondelli ha detto...

Grazie, Maria. Grazie davvero. Mi fa tanto piacere che tu mi legga e mi dica parole tanto lusinghiere. Non è facile - almeno per me - mettersi in gioco mostrando agli altri una parte di sé attraverso un racconto. Però penso che raccontare sia condividere qualcosa con gli altri, fermare il mondo in qualcosa di compiuto e uscirei fuori dalla solitudine comunicativa in cui spesso cadiamo. Grazie ancora, Maria.

Vele Ivy ha detto...

A me sono piaciute le illustrazioni: costituiscono una sequenza che mi pare riprodurre, tramite i colori, i cambiamenti nell'animo della protagonista.
Bello, il racconto: vibrante, incalzante e soprattutto originale. Mi fa bene leggere storie così!!

Zio Scriba ha detto...

Ti ho aggiunta al mio blog roll, così ti terrò d'occhio... :)
Buona domenica!

p.s.
mi accorgo adesso che, probabilmente a tua insaputa, hai ancora la maledetta verifica parole!
nel caso volessi rimediare, ricordati che puoi seguire le istruzioni in blu della parte finale di quel mio famoso post anti-captcha...

Veronica Mondelli ha detto...

@Vele: grazie mille, cara. Hai colto perfettamente l'obiettivo delle immagini :).

@zio Scriba. Grazie mille anche a te. Tuttavia... Non ho mai messo la verifica con il captcha! Dalla nascita di questo blog non ho mai attivato captcha o moderazione commenti, perché sono contraria in modo assoluto a entrambe le cose. Che blogger lo abbia attivato ultimamente per conto suo? Vado a controllare...! Mi spiace se hai dovuto dare la verifica col captcha, è qualcosa che è sfuggito al mio controllo!

Anthea ha detto...

Cara Veronica ho lasciato un commento a fine racconto: spero non sia un problema. Volevo anche dirti che le illustrazioni sono molto belle e rese con i colori adeguati al tuo splendido racconto. Le immagini hanno parlato e sottolineato quello che esprimeva il racconto. Ciao

Veronica Mondelli ha detto...

Ciao Anthea. Nessun problema per il commento. Sono contenta che abbiate tutte commentato anche su Noein. Ti ringrazio per le tue belle parole. Non so davvero che dire. Pensavo di essere stata sin troppo criptica con questo racconto, però a quanto pare è arrivato. Grazie a te, Anthea, e grazie a tutte!

DOC ha detto...

Un'equazione onirica, con tanto di "x" e "y" che si contemplano e a tratti si completano, su alte note di sottili piani esistenziali. Il tuo Vibracolori è stupendo. Lo ricorderò come i sogni che più mi hanno colpito.

Veronica Mondelli ha detto...

DOC, le tue parole mi colpiscono sempre per profondità e originalità. Stavolta le stai rivolgendo a me e io ne sono enormemente lusingata. Grazie per il sostegno.

Rose Mel ha detto...

A me piacciono sia il racconto che le illustrazioni, sono in perfetta sintonia :) brava Veronica e scusa se arrivo tardi a leggere di questa tua creazione letteraria :)

Veronica Mondelli ha detto...

Grazie Mel, grazie infinite per aver letto il racconto e guardato con attenzione le immagini. Non importa se sei in tempo o in ritardo, il tuo gesto mi fa molto molto piacere!

Marcello Affuso ha detto...

Applausi applausi applausi :-)

Veronica Mondelli ha detto...

Grazie, Marcello, e benvenuto nel mio blog. Conosco il tuo già da un po' ;). A presto!