mercoledì 23 marzo 2011

Pagine ispiratrici - 1

ANARCHICO-SOLE

« Assapora il Rosso! Fiuta bianchi venti cullanti, osserva l'universo: guarda il sole, le stelle che gialle scintillano, finché ti senti appagato e devi chiudere gli occhi. Mondi cerebrali ti circondano di faville nei tuoi recessi. Lascia vibrare in te le tue dita interiori, tasta quell'elemento che devi cercare quando barcolli assetato, siedi balzando, giaci correndo, sogni giacendo, vegli sognando. Febbri divorano fame e sete e malavoglia, il sangue scorre e congiunge.»


VISIONI


«Tutto mi era caro -

volevo guardare con affetto gli uomini rabbiosi,

perché i loro occhi fossero costretti a ricambiarmi;

e volevo far doni agli invidiosi e dire loro

che non ho valore.


... sentivo morbidi venti rigonfi vagare

attraverso linee d'aria.

E la ragazza,

che leggeva con voce lamentosa,

e i bambini,

che mi guardavano con grandi occhi e rispondevano al mio sguardo con carezze,

e le nubi lontane,

mi osservavano dall'alto con miti occhi grinzosi.

Le bianche, smorte ragazze mi mostravano le loro gambe nere e le giarrettiere rosse

e parlavano con nere dita.

Ma io pensavo ai vasti mondi,

a fiori digitali -

quasi nemmeno sapevo

se davvero ero qui.


Ho visto il parco: gialloverde, azzurroverde,

rossoverde, violaverde, verde di sole e di fremiti -

e ho sentito sbocciare i fiori d'arancio.

Poi mi sono appiattato al muro ovale del parco e sono stato ad ascoltare i bambini dai piccoli piedi,

quelli a puntini azzurri e a strisce grigie con

i fiocchi rosa.

Le colonne arboree tracciavano linee proprio là, quando essi si sedettero voluttuosamente

in ampio cerchio.

Pensavo alle mie visioni di colorati ritratti,

e mi sembrò

di aver parlato una sola volta

con ciascuno di loro.»


Egon Schiele, Liriche e prose, Ritratto d'artista, Abscondita, 2007

Nessun commento: