Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Frozen - Il regno di Ghiaccio

Frozen non entra subito nella storia. Inizia come un normalissimo - oserei dire banalissimo, nel 2013 - film Disney. Rischia persino di essere noioso. Un potere magico, un castello, un principe azzurro, amore che sboccia all’improvviso. Si avverte, in realtà, che qualcosa scricchiola, in tutto questo “dineyume”. Ma non lo capisci subito. In realtà, ti hanno già detto tutto alla prima canzone, quella che apre il film: gli spaccaghiaccio cantano di quanto sia luminoso e oscuro il ghiaccio, duro e arrendevole, forte e fragile. In poche parole: un ossimoro vivente. Ma alla prima scena, peraltro quasi in sordina perché poco spettacolare e molto dissonante, non si fa caso al sottotesto. Occorre passare attraverso un’altra serie di luoghi comuni per arrivare al vero momento clou, quello in cui il film inizia e in cui capisci che non è un film Disney come gli altri: Elsa, appena incoronata regina, si gira verso gli astanti, arrabbiata con la sorella per via di un matrimonio e di un dubbio col…

Ultimi post

Oceania

Lievito madre

La terra dell'abbastanza

Altre riflessioni al tempo del Coronavirus

E nonostante tutto

Consapevolezza

L'umanità ai tempi del Coronavirus

Lo chiamavano Jeeg Robot

Non essere cattivo

Il primo re