Passa ai contenuti principali

Post

In primo piano

Ordinario straordinario

  Piet Mondrian, Melo in fiore Ci concentriamo tutti sull’occasione unica, ma mai pensiamo a rendere ogni giorno un evento.  Da un po’ cominciano ad andarmi strette le feste comandate, quelle che interrompono la routine. La routine mi piace perché mi permette di guardare con stupore le cose di ogni giorno. Contrariamente a ciò che possano pensare i più, la routine non è affatto scontata e abitudinaria: proprio grazie alle abitudini, a quei paracadute che scandiscono le giornate, possiamo permetterci di esplorare la vita e le sue emozioni. L’eccezionalità ti può stordire, ma rischia di non farti essere padrone di te stesso: chi si rifugia dietro l’eccezione, spesso, cerca di procrastinare l’incontro con la vita. Non può essere sempre festa - e per fortuna non lo è - e la festa, la vacanza servono a farci capire quanto l’ordinario sia la zona di comfort per vedere davvero lo straordinario.  Un po’ come gli artisti. Che creano. Spesso pensiamo che l’artista sia quel genio necessariame

Ultimi post

Ho ricevuto

L’urgenza della nascita

The Kelly Gang

Settembre/autunno

Innocenza

L’invenzione del suono

L’acqua del lago non è mai dolce

PIOVE. EP01

Tempo

Toccasana